La squadra de L’Aquila, dopo i tragici eventi del terremoto, non è più solo una squadra di rugby. E’ il simbolo di come lo sport diventi funzione sociale. Pubblichiamo volentieri quindi questo articolo di Luca, che ringraziamo per aver pensato a noi.

Il 23 settembre, in un ridotto del Teatro Comunale stracolmo, è stata ufficializzata la nuova squadra de L’Aquila Rugby per la stagione 2011/2012.

Per l’occasione era presente, ovviamente, la prima squadra, quasi tutti i tesserati neroverdi (under 8, under 10, under 12, under 14, under 16, under 20, femminile) e diverse cariche istituzionali, dal sindaco Cialente fino all’onorevole Lolli e assessore Stefania Pezzopane. C’erano anche i nuovi acquisti: Giovanni Marchetto, Andrea Pozzi, Alessio Merenghetti, Andrea Pegoretti, Sebastiano Dusi, Nicola Leonardi e Durand Gerber.

Nessuno di loro indosserà la maglia numero 1 neroverde, che sarà per sempre di Lorenzo “Ciccio” Sebastiani, il ventunenne pilone morto durante il terribile sisma del 6 aprile 2009. Il ritiro della maglia è stato stabilito dalla società, ma il suo ricordo non svanirà mai. Sarà sempre in campo con il resto della squadra.

Durante la serata è stato anche lanciato il video “Vienici a trovare”. Realizzato da Francesco Paolucci per promuovere la campagna abbonamenti neroverde, il video mostra un simpatico e poetico nascondino tra il XV aquilano e un piccolo tifoso alla ricerca dei propri idoli: «Con la voce di un bambino che conta fino a 99 si apre questo video toccante e a tratti comico. Il piccolo Riccardo sta giocando a nascondino con i giocatori dell’Aquila Rugby 1936 tra il silenzio dei vicoli del centro storico cittadino ancora reduce del sisma di due anni fa. Le immagini scorrono veloci e vanno da Piazzetta Nove Martiri a Piazza Chiarino, dal Corso a Piazza Palazzo, passando dal Forte Spagnolo a Piazza Regina Margherita. Riccardo è alla ricerca dei ragazzi che si sono nascosti, finché li scova tutti. Inseguito per le scalette di Costa Masciarelli, riesce a fare tana per L’Aquila sotto i Portici. Da lì le immagini si spostano al Tommaso Fattori dove i ragazzi percorrono il tunnel ed escono fieri sul campo. “Vienici a trovare” è lo slogan finale: tutta la città, e non solo, è ufficialmente invitata ad andare a trovare L’Aquila Rugby al Tommaso Fattori.»

La squadra è stata accolta dal corridoio creato per l’occasione dalle Brigate Neroverdi e dalla Curva Nord dell’Atalanta. Una delegazione di tifosi bergamaschi non è voluta mancare all’evento: anche per la prossima stagione rinsaldano il loro gemellaggio con L’Aquila Rugby, e lo fanno consegnando un assegno, frutto della loro splendida colletta.

Tutti insieme sul palco hanno regalato una bella immagine che, a detta di molti, lascia ben sperare. E non si può che essere d’accordo con loro.


Guardate bene questo video: soprattutto il “panorama”. Bravi ragazzi e in bocca al lupo.