22/09/2012 – Il risultato non era la cosa più importante ma meritano comunque una citazione le sei mete fatte e le due subite dalla Pro Recco Rugby nel trinagolare di Biella: 3-0 il risultato sull’Asti, 3-2 contro i padroni di casa, in due mini-incontri da quaranta minuti ciascuno.
Il torneo è stato il completamento di un breve ritiro di due giorni voluto da coach Ceppolino per rinsaldare ancora di più il gruppo dei suoi ragazzi e per un supplemento di allenamenti: i convocati si sono allenati sia venerdì pomeriggio dopo l’arrivo in Piemonte che sabato mattina, per disputare poi il triangolare nel pomeriggio. I giocatori che per motivi di lavoro non sono potuti partire venerdì hanno raggiunto i compagni per l’allenamento mattutino del giorno seguente, dimostrando come sempre quanto tutti tengano alla squadra. Lo staff tecnico ha avuto importanti indicazioni dalle due partite disputate, che sono state un po’ di verse tra loro: è andata molto meglio la prima, in cui i biancocelesti hanno imposto il loro gioco e hanno avuto ottime percentuali di efficacia in attacco sui lanci in touche e sulle mischie; invece nel secondo incontro c’è stato un calo sia fisico che mentale, si sono subite due mete per due errori difensivi e sono stati commessi troppi falli.
Questo ultimo impegno prima dell’inizio del campionato è sicuramente stato utile all’allenatore per capire dove è necessario focalizzare il lavoro in queste due settimane che mancano al fischio d’inizio del torneo 2012/2013 ed anche per avere indicazioni riguardo ai potenziali convocati per il primo e subito difficile impegno di Roma contro una neopromossa ” di ferro” come la Capitolina, in grado di spaventare non poco le Fiamme Oro nei playoff della scorsa stagione. A Roma sarà sicuramente durissima per gli Squali, ma lo sarà altrettanto per i padroni di casa.
La squadra è carica e desiderosa di far bene, si sta lavorando tanto e con grande impegno, i progressi ci sono, la fiducia nei propri mezzi si sta progressivamente consolidando e la voglia di iniziare il campionato è tanta: gli Squali non temono nessun avversario e, dietro il sogno dell’obbiettivo storico dei playoff, c’è la convinzione di voler sempre uscire dal campo a testa alta.
Il prossimo appuntamento con i biancocelesti è dunque di quelli importanti ed è fissato per domenica 7 ottobre sul campo dell’Unione Rugby Capitolina a Roma: fischio d’inizio del campionato di serie A1 2012/2013.