28/10/2012 – La Pro Recco Rugby batte al Carlo Androne il Roccia Rubano per 35-22, aggiunge cinque punti alla sua classifica e raggiunge il terzo posto a quattro punti dai prossimi avversari: tra sette giorni a Recco arriveranno proprio i Lyons Piacenza, attualmente secondi.
In una partita che ha visto alternarsi un po’ tutte le condizioni climatiche, dal sole con persino un po’ di caldo, ai nuvoloni neri e minacciosi, ai forti rovesci di pioggia con temperatura in picchiata, gli Squali hanno concretizzato molto meno di quanto costruito ma non hanno comunque mai dato davvero l’impressione di poter perdere l’incontro. Questo soprattutto grazie ad un’assoluta supremazia in mischia, sia in chiusa che sulle azioni di rolling maul: i biancocelesti hanno avuto così a disposizione moltissimi palloni e hanno avuto in mano il pallino del gioco per quasi tutti gli ottanta minuti. I veneti del Roccia Rubano, neopromossi dalle buone qualità, erano attesi come squadra concreta ed organizzata, solida in difesa e sui punti d’incontro e le previsioni si sono rivelate esatte: i bianco-rosso-verdi, seppur costretti per lunghi tratti dell’incontro nella loro metà campo, hanno difeso con precisione, vanificando molti dei perentori avanzamenti dei padroni di casa e, grazie al piede del numero 10 Mercanzin (per lui oggi 6/6, con 17 punti, da cinque calci di punizione e una trasformazione), sono riusciti a mantenere il punteggio in bilico per diverse fasi della partita.
I primi venti minuti dell’incontro sono stati un arrembaggio del Recco che però non ha portato punti: mischia dominante, avanzamento, gioco, ma difficoltà a concretizzare, soprattutto a causa all’ordinata difesa avversaria. I primi punti sono arrivati solo al 22′, quando Bisso è andato a segno dopo un bell’avanzamento della mischia. Agniel compie l’unico errore della giornata (alla fine oggi per lui 6/7, con 15 punti, da tre calci di punizione e tre trasformazioni) e si resta sul 5-0. Al 28′ il Rubano si affaccia per la prima volta verso la metà campo biancoceleste, si guadagna un calcio di punizione e Mercanzin fa 5-3. La mischia e la maul del Recco macinano metri su metri, al 30′ il veneto Giuriati rimedia un cartellino giallo proprio per irregolarità su azione di mischia e al 32′ Tonini porta la palla oltre la linea, Agniel trasforma e 12-3. A questo punto gli Squali hanno un momento di difficoltà, i veneti attaccano e, nel giro di quattro minuti, al 35′ e al 39′, Mercanzin va in piazzola per due volte e porta il punteggio sul 12-9. Il Recco riprende in mano il gioco e al 40′ arriva la seconda meta per Bisso, Agniel la trasforma e il parziale si chiude sul 19-9.
Inizia la ripresa e gli Squali subiscono al 1′ una meta che ha quasi dell’incredibile, su una generale disattenzione difensiva, Mercanzin la trasforma e, in un batter d’occhio, siamo 19-16. I padroni di casa faticano a riprendere in mano la partita, i veneti ne approfittano e al 6′ Mercanzin torna in piazzola e pareggia: 19-19. Sotto ad una pioggia gelida, il pubblico ora è ancora più raggelato. Il Recco però finalmente si sveglia e, trascinati dal costante ed indiscutibile dominio del pack, i ragazzi di coach Ceppolino tra il 9′ ed il 20′ minuto mettono al sicuro il risultato: Agniel mette due calci di punizione e poi trasforma la seconda meta di Tonini, che è anche la quarta per la sua squadra, quindi 32-19. Al 26′ Mercanzin è sempre infallibile dalla piazzola e mette il 32-22. Al 34′ Agniel gli risponde per il 35-22 che sarà anche il risultato finale della partita.
“Il nostro obiettivo era vincere la partita – dice coach Ceppolino – e siamo contenti di esserci riusciti, prendendo anche i cinque punti. Il Rubano è stato l’avversario ostico ed ordinato che ci aspettavamo e non ci ha certo reso la vita facile, nonostante un predominio in mischia così netto. Sono molto contento della prova dei miei ragazzi, soprattutto per quanto riguarda la difesa e la disciplina: oggi non abbiamo avuto nessun cartellino giallo, ed è la prima volta in questo campionato. E’ indice di sicurezza, concentrazione e precisione, tutte cose che ci serviranno molto tra sette giorni, quando ospiteremo i Lyons Piacenza con la possibilità di giocarci il secondo posto in classifica”.
Prossimo ed importantissimo appuntamento per gli Squali ed i loro tifosi dunque fissato per domenica 4 novembre: alle 14.30 al Carlo Androne di Recco fischio d’inizio di Pro Recco-Lyons Piacenza ed in palio ci saranno la vittoria ed anche il secondo posto in classifica.

Tabellino:

Pro Recco Rugby vs Roccia Rubano 35-22 (p.t. 19-9) (punti 5-0)

Pro Recco Rugby: Agniel (40′ st D’Agostini A.), Canoppia, Bisso, Torchia, Cinquemani (12′ st becerra), Zanzotto, Villagra, Salsi (32′ st bonfrate),Tonini, Orlandi, Lopez (32′ st axianas), Vallarino, Galli (1′ st sciacchitano), Noto, Casareto (21′ st bedocchi).
A disposizione: Esposito, Malgieri
Allenatore: Villagra

Roccia Rubano: Nardacchione (10′ st ragazzi), Lazzari (13′ st sandonà), Dal Corso, Ricciardi, Azzalin, Mercanzin, Prati, Baraldo (16′ st palandrani), Ricardi (13′ st nostran), Cucchio, Mainardi, Viel, Giuriatti (10′ st crozzoletto), Marchetto (16′ st zampiron), Bortoletti (6′ st lucchetti, 26′ st pieretti).
Allenatore: Artuso

Marcatori: p.t.: 22′ meta bisso (5-0), 28′ cp mercanzin (5-3), 32′ meta tonini, tr agniel (12-3), 35′ cp mercanzin (12-6), 39′ cp mercanzin (12-9), 40′ meta bisso, tr agniel (19-9).
S.t.: 1′ meta ricciardi, tr mercanzin (19-16), 6′ cp mercanzin (19-19), 9′ cp agniel (22-19), 15′ cp agniel (25-19), 20′ meta tonini, tr agniel (32-19), 26′ cp mercanzin (32-22), 34′ cp agniel (35-22).

Arbitro: Castagnoli di Livorno

Cartellini: gialli: 30′ pt giuriati

Note: spettatori 150 circa. Pioggia, terreno in perfette condizioni.

Risultati, classifica e prossimo turno:

Serie A – Girone A – IV giornata

Aeroporti di Firenze – Modena 32 – 07 (5-0)
Lyons Piacenza Rugby – Accademia Federale Tirrenia 19 – 11 (4-0)
Frank&Marshall Cus Verona – Banco di Brescia Rugby 33 – 15 (5-0)
Romagna Rfc – Unione Rugby Capitolina 09 – 16 (1-4)
Pro Recco – Rubano Rugby 35 – 22 (5-0)
San Gregorio Catania – Rugby Udine 07 – 43 (0-5)

Classifica:
Unione Capitolina punti 19; Lyons Piacenza punti 18; Recco punti 14; Accademia Nazionale Tirrenia punti 12; Banco di Brescia, Cus Verona e Udine punti 10; Rubano e Romagna punti 7; Firenze Rugby e Modena 5; San Gregorio Catania 0.

Prossimo Turno Domenica 4 Novembre 2012
Accademia Nazionale Tirrenia – Firenze Rugby; Capitolina – Cus Verona; udine – Brescia; Modena – Romagna; Recco – Lyons Piacenza; Rubano – San Gregorio Catania.